Lun – Sab: 7:00 – 17:00
+ 39 351 8864630

SISMABONUS

Servizio Sismabonus F&B Project

SISMABONUS: COME FUNZIONA E QUANTO COVIENE

Grazie all’articolo 2 del Decreto Rilancio, tutti i soggetti che hanno sostenuto o stanno sostenendo spese per gli interventi di miglioramento sismico negli anni 2020 e 2021, potranno ricevere delle concrete agevolazioni.

In quali modi potrete abbattere le spese sostenute? Principalmente in due modi. Il primo modo tramite lo sconto in fattura. Potrete infatti cedere il vostro credito spettante grazie al Sismabonus, ad un istituto di credito o ad un terzo soggetto finanziario, recuperando in maniera immediata la quota che è soggetta alla detrazione stessa.

Il secondo modo è tramite la cessione del credito. Potrete cedere la vostra quota di detrazione fiscale quasi nella sua totalità, tenendovi da pagare solo la eventuale differenza.

IL DOCUMENTO SI RIVOLGE AGLI EDIFICI PRODUTTIVI PREFABBRICATI

Il disegno di legge di bilancio datato 2017, ha introdotto il Sismabonus, con l’obiettivo di incentivare tutti quegli interventi di miglioramento o adeguamento sismico di fabbricati già esistenti.

Grazie all’approvazione delle linee guida della classificazione sismica, il Sismabonus, consente anche il potenziamento delle detrazioni dal 70% fino all’80% sugli interventi.

Nel caso in cui gli interventi vengano eseguiti su edifici condominiali, le detrazioni arrivano dal 75% fino all’85%.

Qui di seguito trovate la leggere di riferimento: 232 del 11/12/2016

LE DOMANDE PIU COMUNI SUL SISMABONUS

  • In quali zone sismiche si può applicare il SISMABONUS?
    Si potrà accedere alle detrazioni fiscali del Sismabonus, qualora il fabbricato sia inserito nelle zone sismiche 1, 2 e 3.
  • Come è stata modificata la classificazione sismica degli immobili?
    Da febbraio 2017 la classificazione sismica degli immobili è stata cambiata e adesso le classi sono 8 cosi distribuite: dalla A+ (migliore) alla G (peggiore).
  • Come si calcola la detrazione fiscale del SISMABONUS?
    Bisogna calcolare la classificazione sismica prima e poi dopo l’intervento. Dopo ciò, una volta ottenuto il miglioramento, con il calcolo del PAM si determinerà la percentuale detraibile fiscalmente.
  • A quanto ammonta la detrazione fiscale detraibile?
    Una volta appurato il miglioramento sismico, il fabbricato avrà ricevuto la sua nuova classificazione e la percentuale di detrazione si attesterà al 70%. Se riuscisse ad ottenere un miglioramento di ben due classi sismiche potrà richiedere fino all’80%. Qualora invece non si ottenesse un miglioramento, si potrà comunque avere diritto ad un 50% di detrazione fiscale.
  • La detrazione fiscale copre un periodo di quanti anni?
    Il periodo è di 5 anni successivi all’esecuzione dell’intervento.
  • Quanto durerà ancora il SISMABONUS?
    Al momento la data è fissata per il 31/12/2024
  • Dove viene detratto il contributo?
    Viene detratto dall’imposta IRES lorda.
  • Quali aziende possono beneficiare delle detrazioni?
    Tutte le aziende senza alcun limite di dimensioni, a patto che abbiano un titolo d’uso sull’immobile (proprietari, locatari, etc…)
  • Necessita di una procedura di richiesta o autorizzazione particolare?
    No, è automatica. E’ un credito d’imposta.
  • Metodologie per calcolare la classe sismica?
    Ci sono due possibilità: semplificato e convenzionale. Parlando di edifici prefabbricati in calcestruzzo funziona così:
    SEMPLIFICATO: E’ un criterio semplificato che senza analisi sismica permette di attribuire un passaggio di classe automatico eseguendo il solo intervento di rinforzo locale ( collegamento tra le strutture e pannelli di tamponamento ), oltre all’eventuale sistemazione delle scaffalature e degli impianti (se presenti e non verificati sismicamente). Non è possibile il miglioramento di due classi con questo sistema. E’ sconsigliato se non in presenza di situazioni particolari per cui diventa difficoltoso l’utilizzo del sistema convenzionale ( es. porzione di edificio facente parte di un complesso).
    CONVENZIONALE: E’ il sistema più preciso che permette attraverso una specifica analisi eseguita mediate software di modellazione, di individuare il grado di resistenza della struttura rispetto alla normativa vigente. La verifica sulle strutture prefabbricate deve essere eseguita sia a livello globale ( attraverso la modellazione ) sia puntuale per i vincoli di collegamento delle strutture. Qualora non siano presenti i collegamenti o siano carenti, determinano il livello di sicurezza attuale della struttura. Con questo sistema è possibile migliorare la classificazione sismica anche di due o più categorie.
  • Quale è la differenza tra la cessione del credito e lo sconto in fattura?
    Si parla della cessione del credito quando il soggetto beneficiario (committente) cede la quota di detrazione fiscale ad un terzo (istituto di credito o altri soggetti). Si parla di sconto in fattura quando il soggetto beneficiario (committente) cede la quota di detrazione direttamente al fornitore, pagando la sola differenza. Sarà il committente, in tutta libertà, a scegliere quale di queste soluzioni sarà a lui più congeniale.

PER MAGGIORI INFO

CONTATTACI